musei a roma gratis la domenica

Scopri quali sono i musei a Roma da visitare gratis

Per chiunque cerchi musei a Roma, è opportuno sapere che vi sono nuove iniziative interessanti nel week-end. Così, si permette a tutti i turisti, provenienti da ogni parte del mondo, di ammirare, anche gratuitamente, tali bellezze.

Del resto il fascino di Roma non è data solo dalla sua maestosità, dalla bellezza architettonica e dalla vita mondana. Chi è appassionato di cultura, scoprirà che la Capitale custodisce una vasta quantità di tesori archeologici e artistici. Vi sono tantissime opere d’arte, realizzate dai più grandi pittori e scultori del passato.

L’iniziativa promossa dal decreto Franceschini si chiama “Domenica al Museo”, e permette di visitare i musei gratis a Roma. Inoltre, si potrà anche avere libero accesso nelle gallerie, nei parchi, nelle aree archeologiche, nei giardini monumentali!

Musei a Roma: la cultura aperta a tutti

Sono stati numerosi i musei comunali che hanno aderito a questa iniziativa, e che permettono anche ingressi free alle mostre. I visitatori che vogliono partecipare a questa iniziativa non devono fare altro che collegarsi al sito ufficiale del museo scelto. A questo punto, dopo aver scelto la mostra in corso, è bene chiamare e chiedere conferma della partecipazione a questa iniziativa.

Con “Domenica al Museo“, ogni prima domenica del mese aprirà le porte dei musei a tutti gli appassionati visitatori. Il discorso vale anche per le aree archeologiche dei Beni Culturali d’Italia, mentre i musei civici di Roma offriranno l’offerta ai cittadini residenti nella Capitale. Basterà mostrare un documento d’identità all’ingresso.

Le persone che amano muoversi e scoprire nuove realtà artistiche di Roma potranno quindi farlo senza spendere un soldo. Di seguito troverai tutti i musei a Roma che aderiscono a questa iniziativa.

Musei gratis romani: quali sono?

Ogni prima domenica del mese potrai quindi visitare gratuitamente:

  • Galleria Borghese: contiene alcuni capolavori inestimabili tra sculture, dipinti, bassorilievi e mosaici del XV – XVIII secolo;
  • Terme di Caracalla: noto centro termale dell’Antica Roma, edificato nel 216 d.C.;
  • Il Colosseo: non servono presentazioni per quello che è noto come l’anfiteatro più grande al mondo. Era il teatro principale dei combattimenti tra gladiatori, ed è diventato Patrimonio Mondiale dell’UNESCO nel 1980;
  • Musei Capitolini;
  • Foro Romano;
  • Centrale Montemartini;
  • Museo HC Andersen;
  • Domus Area;
  • Museo civico zoologia;
  • Galleria Nazionale Arte Moderna (GNAM);
  • Museo Ara Pacis, di Roma in Palazzo Braschi, di Roma in Trastevere; musei di Villa Torlonia;
  • Museo Boncompagni Ludovisi – Arti decorative e il Costume e museo Nazionale Romano;
  • Galleria Nazionale d’Arte Antica del Palazzo Corsini;
  • Museo Nazionale di Palazzo Venezia, di Castel Sant’Angelo, di arte Orientale, Preistorico Etnografico, delle Arti e Tradizioni Popolari, dell’Alto Medioevo e degli Strumenti Musicali.

Aggiungiamo infine gli scavi di Ostia Antica e la Villa dei Quintili.

Ma durante la settimana? E’ possibile trovare altri musei gratuiti, così da non dover aspettare solo la domenica per poter ammirare e scoprire la storia di Roma. Tra questi citiamo i musei delle mura, quello Napoleonico, quello di Massenzio, della scultura antica Giovanni Barracco e della Repubblica Romana e della memoria Garibaldina.

La storia è così offerta alla portata di tutti: serve solo un minimo di organizzazione per scoprirla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *